#MarketersLife

Schermata 2015-04-07 alle 19.36.46

Sono appassionato del mondo digitale. Non perché sia entusiasta delle innovazioni tecnologiche e di come queste funzionano, ma sono sorpreso e affascinato da tutto ciò che queste permettono.

Quando ho deciso di fare marketing, sapevo che il branding era prevalentemente associare significati simbolici a un’offerta aziendale. Ma non mi immaginavo che con il digitale questo potesse diventare una narrazione reale e sincera, rilevante per le persone.

Mi piace che nel marketing si sia cominciato a chiamare “persone” i consumatori, che si parli di “interessi” e non di bisogni, che si parli di “risonanza” e non di manipolazione. Ed è assolutamente affascinante che l’obiettivo commerciale rimane come il più importante, sì, ma quasi non si vede, non è manifesto. La vendita è solo qualcosa che consegue a un dialogo che è stato piacevole per entrambi. Come quando si conosce una persona interessante e si fanno poche chiacchiere: è chiaro, alla fine, che ci si prometterà di rivedersi. Per i brand funziona allo stesso modo: dopo un coinvolgimento da parte di entrambi, il brand vorrà attirare la persona, e la persona vorrà riacquistare il brand.

La parte centrale di tutto questo è il racconto, ciò che con molto fascino a lezione i professori chiamano storytelling. Senza una coerenza narrativa non c’è credibilità, non si innesca la fiducia, la persona non sarà coinvolta..

E i racconti toccano – a tutti noi – il cuore.

Certo, il marketing digitale è molto altro. Lo sto esplorando e lo voglio conoscere, lo voglio seguire nella sua evoluzione. Sarà sicuramente una storia interessante da seguire di per sé.

Mi piace essere coinvolto in ciò che faccio, e non mi sarei mai aspettato di essere così entusiasta di quello che sto studiando. All’inizio mi aspettavo tanta logica matematica, tante 4P e molte altre lettere e tanta statistica. Certo, rimangono la parte fondamentale del marketing, ma questo si sta rifondando sempre di più attraverso la sociologia, l’antropologia e la tecnica narratologica.

Nella mia università in questi pochi mesi mi è stato proposto un corso di netnografia, ho studiato come primo esame sociologia dei consumi, e Giuseppe Morici – presidente di Barilla Europa – è venuto a tenere un seminario di presentazione del suo libro “Fare Marketing Rimanendo Brave Persone”. Nella mia università c’è un club di studenti, il Marketers Club, che propone questi incontri ai propri soci per poter approfondire ciò che studiano, per vedere aspetti della disciplina che i professori non racconterebbero mai, e per attivare contatti tra l’università e le aziende che guardino al reale valore degli studenti stessi.

Attraverso l’università ho scoperto Ninja Marketing, fonte inesauribile di stimoli e di materiale di arricchimento per ciò che studio ogni giorno, e ho avuto il piacere e la fortuna di fare esami con professori che ci hanno sempre proposto delle grandi sfide a livello di project works. Grazie a questi ho potuto lavorare insieme a persone stupende, che come me mettono la loro passione per il marketing al primo posto, e che dopo poco tempo hanno scalfito lo status di “colleghi di lavoro” per diventare senza dubbio amici. In particolare con l’ultimo team, i Webshambles, abbiamo fatto un lavoro per l’esame di #WebMktgUnive di cui siamo così soddisfatti, e per cui abbiamo lavorato così bene insieme, che ormai li sento come una seconda famiglia.

Marketing quindi è soprattutto questo: stimoli continui, relazionarsi con persone interessanti, proporre progetti che facciano andare il singolo studente al di là del singolo compitino – prendere un voto all’esame finale – per cui si è iscritto alla magistrale.

E per tornare al tema principale del blog per poche parole, devo dire che non riuscirei a fare niente di tutto ciò se non avessi lo scopo fondante di crescere (e di crescere insieme a) un figlio come Edo, e se non fossi accompagnato in ogni momento dalla mia splendida Laura. Loro sono il motore di tutta la mia persona attuale e plasmano la mia identità: sono un Do Dad AD soprattutto grazie a loro.

Gli ultimi sette mesi sono volati, così velocemente che fra un mese dovrò fare i conti con la constatazione che sarò già a metà strada. Non mi sono mai chiesto, durante il percorso, cosa potrei diventare dopo: se un “digital-qualcosa”, un markettaro d’azienda, uno stagista precario o chissà che altro.

Recentemente ho rivisto un mio amico, che studiava con me Giurisprudenza. Lui l’ha finita, io l’ho mollata dopo due anni: chi ha fatto meglio non sta a me giudicarlo, e forse non ha nemmeno senso chiederselo. Sta di fatto che siamo entrambi finiti ad avere a che fare con il marketing: lui dopo un master in Strategie per il business dello sport, e io con la magistrale. Mi hanno colpito due cose, del suo racconto: 1) (parafrasando) “non aspettarti di fare niente di ciò che stai studiando, il marketing in Veneto nessuno lo applica, certo deve esistere il reparto marketing in azienda, ma ciò che fa non è marketing, è tutto un problema di gestione degli spazi nei punti vendita”; 2) nonostante questo, ho visto e sentito il racconto appassionante e coinvolgente di una persona che, come me, dà tutta se stessa quando fa qualcosa, e vuole migliorare l’ambiente che ha attorno partendo dall’umiltà e dal duro impegno.

Cos’è (per me) il marketing ancora non lo so con esattezza, ma la bellezza dei racconti è leggere ogni pagina, una dopo l’altra, nell’attesa che succeda qualcosa che ci faccia dire “ecco perché ne valeva la pena!”. Questo racconto lo sto leggendo (e scrivendo), e se continua così, devo dire che sì, ne è valsa la pena.

Annunci

One thought on “#MarketersLife

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...